Cultura

Mostra Vinum Inundans di Richard di San Marzano

Produzione dell’Artista Richard di San Marzano, Vinum Inundans è un tributo alla bellezza e al mistero del vino. Trova al MUVIT il suo “interlocutore” ideale proponendo una sequenza di venti acquerelli in un rincorrersi di forme, sagome, colori e sfumature che, come la musica, sono astrazioni liriche suscettibili a infinite interpretazioni. Un tripudio di rossi, amaranti e granati richiamano l’ancestrale gesto del versare il vino, evocandone – in perfetta armonia con le collezioni museali – antichi rituali nei molteplici usi e consumi in ambito sacro e profano.

La serie è affiancata da ulteriori opere in mostra che aprono a nuove sincronie tra vino e musica; tra di esse le creazioni selezionate per i manifesti di El Paso Chamber Music Festival e una stampa più piccola dell’opera d’arte originale usata per Umbria Jazz Winter (V edizione).

Richard di San Marzano, artista australiano cosmopolita che attualmente vive e lavora a Spoleto, ha tenuto mostre personali e collettive a New York, Parigi, Sidney, Perth e in Italia, principalmente in Umbria. Ha creato e curato le prime quattro edizioni del The Dogma Prize in Self-Portraiture (ora giunto alla decima edizione) e numerose mostre in Vietnam.

La mostra, che sarà inaugurata giovedì 11 luglio (ore 18) e rimarrà a aperta fino al 1 settembre 2024, si inserisce nelle attività celebrative dei 50 anni del MUVIT ed è realizzata grazie al contributo della Direzione Generale, Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura MIC, con il patrocinio del Comune di Torgiano.

 

 

Mostra Vinum Inundans di Richard di San Marzano

Museo del Vino a Torgiano MUVIT

11 luglio – 1 settembre 2024

Sticky
Giu 28, 2024
Commenti disabilitati su Mostra Vinum Inundans di Richard di San Marzano

50 Anni del Museo del Vino MUVIT

 

IL MUSEO DEL VINO DI TORGIANO FESTEGGIA 50 ANNI

Dopo l’anteprima a Vinitaly partono il 23 aprile le celebrazioni per i 50 anni del museo creato dalla famiglia Lungarotti per diffondere la cultura del vino e del bere consapevole

 

 

1974-2014. Il Museo del Vino di Torgiano compie 50 anni. Un compleanno molto speciale che verrà festeggiato nel corso del 2024 con numerose iniziative culturali partendo proprio dal Vinitaly dal 14 al 17 aprile. In quei giorni, 34 opere del MUVIT, che raccontano i molteplici usi e significati del vino nel quotidiano e nell’immaginario dalle origini ad oggi, sono state esposte temporaneamente nello spazio riservato al MASAF dove saranno esposte per tutta la durata della fiera. I visitatori hanno così avuto l’opportunità unica di ammirare una collezione di pezzi straordinari, tra reperti archeologici, ceramiche, incisioni e opere contemporanee, con testimonianze che vanno dal III millennio a.C. fino a Picasso, Jean Cocteau, Renato Guttuso, Gio Ponti. Un volo nella conoscenza della storia della vite e del vino quali ispiratori di arti e miti. Cinquanta anni per una struttura museale dedicata al vino sono tantissimi: fu una visione d’avanguardia allora, è un cammino in continua evoluzione oggi. La Fondazione Lungarotti intende celebrarli con un calendario di eventi dimostrativi della qualità ma anche della poliedricità del Museo.

 

Inaugurato il 23 aprile del 1974 da Giorgio e Maria Grazia Lungarotti, titolari dell’omonima azienda vitivinicola che ha reso l’Umbria del vino famosa nel mondo, il Museo del Vino di Torgiano, definito dal New York Times “il migliore in Italia” per la qualità delle collezioni esposte, si trova nel centro del borgo di Torgiano, a pochi km da Perugia e Assisi. Vi sono esposti oltre 3 mila manufatti, tra reperti archeologici, contenitori vinari in ceramica di età medievale, rinascimentale, barocca e contemporanea, incisioni e disegni dal XV al XX secolo, e altre testimonianze che documentano l’importanza del vino nell’immaginario collettivo dei popoli che hanno abitato il bacino del Mediterraneo.

 

I festeggiamenti del cinquantesimo compleanno proseguono, dopo l’anteprima di Verona, per tutto il 2024 con tante iniziative per celebrare l’arte, la cultura del vino e del buon bere -e del ben bere, con un sollecito al bere responsabile- che il MUVIT racconta dal lontano  1974.

E a Vinitaly Lungarotti ha presentato l’edizione limitata del suo Brut Millesimato che celebra i 50 anni, con etichetta ispirata all’Infantia de Bacho di Mastro Giorgio Andreoli (Gubbio, 1528), tra le opere più rappresentative del Museo.

 

Il 23 aprile, giorno del compleanno, a Torgiano verrà inaugurata una mostra fotografica che, attraverso le immagini, racconterà dieci lustri di impegno, aggiornamenti ed arricchimenti continui di un museo che fu pioniere nell’affrontare il binomio vino-cultura. Il 23 aprile è la notte dei fuochi di San Giorgio, festa dalle origini lontane caratterizzata dai tradizionali falò tra le vigne. In questa suggestiva occasione, la Compagnia dei Tavernieri e Vignaioli di Torgiano rievocherà quella sera del 1974 raccontando durante la cerimonia il ruolo del Museo e della Fondazione Lungarotti nella riscoperta e rivitalizzazione di storia e tradizioni del territorio.

 

Sempre in aprile, dal 12 al 28, il MUVIT ospiterà le opere in ceramica “Convivial vessels”, ispirate al convivio, realizzate degli studenti della Franklin University Switzerland durante la settimana di simposio in residenza a Torgiano in collaborazione con La Fratta Art House di Marsciano. Una modalità che dà voce ai giovani e restituisce la loro interpretazione del tema in chiave contemporanea.

Dal 25 maggio, alla vigilia di Cantine Aperte, il museo accoglierà una insolita mostra grafica “OT KOT, I vinogatti” dedicata all’artista polacco Andrzej Kot (Lublino 1946-2015), presente con suoi ex libris nella raccolta del MUVIT e famoso in patria per i suoi gatti (Kot in polacco significa proprio “gatto”) declinati in centinaia di fantasiose raffigurazioni sul filo dell’ironia nelle quali il felino è rappresentato in sembianze antropomorfe. Curata da Jaroslaw Koziara, artista amico di Andrzej Kot, e dalla Fondazione Lungarotti, la rassegna retrospettiva propone una selezione inedita di opere nelle quali universo animale e arte tipografica convivono armoniosamente in sperimentazioni tese ad una costante ricerca di nuovi font e di diverse forme e simbologie. La mostra resterà aperta fino al 7 luglio.

 

 

Dal 11 luglio al 1settembre gli acquerelli dell’artista inglese Richard di San Marzano faranno eco alle colorate ceramiche da vino dal XIII al XIX secolo, nella suggestiva cornice del MUVIT. Sarà un tributo alla bellezza e al mistero del nettare di Bacco che in questa mostra diviene protagonista.

In settembre Alberto Sorbini – storia e antropologia dell’alimentazione- tratterà “Mangiare e bere. Goethe e altri viaggiatori del Grand Tour” per ripercorrere la storia e l’apprezzamento del vino della penisola da parte dei viaggiatori europei in Italia dal XVIII sec. ad oggi; così come dell’olio e del paesaggio da esso caratterizzato in Umbria aprendo un collegamento tra MUVIT e MOO, il Museo dell’Olivo e dell’Olio.

 

Il 3 ottobre si svolgerà presso il Centro Congressi dell’Hotel Le Tre Vaselle di Torgiano un articolato convegno di studi sull’importanza strategica del turismo museale, e in particolare del MUVIT,  nella promozione di un territorio, nella tutela e difesa dell’ambiente e nella sua percezione. L’argomento sarà trattato da relatori di fama internazionale che costruiranno un ponte tra passato e futuro, tra privato e pubblico, tra i diversi linguaggi della comunicazione.

Il calendario delle attività espositive proseguirà con l’inaugurazione del nuovo ampliamento della sezione del museo dedicata agli Etruschi grazie a prestiti e depositi realizzati nell’ambito del progetto TraMusei, marchio della Fondazione Lungarotti che identifica una rete di sinergie tra diversi istituti museali.

Concluderà l’anno la mostra di pittura contemporanea dell’Artista irlandese Anne Donnelly in programma per novembre, che inaugurerà la terza stagione di incontri di Torgiano Winter.

Costelleranno il cartellone annuale dei 50 anni del MUVIT le abituali iniziative dedicate ai più piccoli, tra cui un percorso sul mito di Dioniso per insegnare a riconoscere, nel gioco, il valore della storia, della mitologia e dell’interazione tra uomo e natura.

 

Infine, a sugellare cinquanta anni di impegno nel promuovere la cultura del vino attraverso l’arte sarà la pubblicazione di un volume sulla storia e visione del museo. Curato da Maria Grazia Marchetti Lungarotti, il libro andrà ad arricchire l’attività editoriale della Fondazione Lungarotti con il racconto di un’idea divenuta realtà, le premesse e le realizzazioni, gli indirizzi e la coscienza di una finalità rivolta a chi ha interesse a vite e vino,  storia dell’uomo, vitivinicoltura.

Tanti auguri MUVIT!

Sticky
Mag 20, 2024
Commenti disabilitati su 50 Anni del Museo del Vino MUVIT

Marco Cattaneo – venerdì 22 marzo 2024

Si conclude la seconda edizione di Torgiano Winter: venerdì 22 marzo l’ultimo incontro della rassegna vedrà protagonista Marco Cattaneo, giornalista scientifico, direttore dei periodici National Geographic, National Geographic Traveler, Le Scienze e Mind.

L’appuntamento è alle ore 21 presso il Resort Le Tre Vaselle dove Marco Cattaneo terrà la conferenza “Il capitale naturale: il consumo responsabile delle risorse per un futuro sostenibile”.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.

L’incontro sarà preceduto da una cena presso il ristorante Le Melograne de Le Tre Vaselle, alle ore 19.30 (€ 35,00 per persona), su prenotazione: ricevimento@3vaselle.it – 075 9880447.

 

INFO E PRENOTAZIONI INCONTRO:

MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it

Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

 

INDIRIZZI:

Le Tre Vaselle Resort & Spa, Via Garibaldi n. 48 – Torgiano

Sticky
Mar 14, 2024
Commenti disabilitati su Marco Cattaneo – venerdì 22 marzo 2024

Prorogata fino al 7 aprile la mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi al MUVIT

Visto il grande successo di pubblico e le continue richieste di visita, la mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi attualmente in corso al MUVIT Museo del Vino è prorogata fino al 7 aprile 2024. I visitatori avranno la possibilità, ancora per poche settimane, di scoprire gli infiniti mondi del poliedrico Artista-Artigiano che fu incisore, pittore, scenografo, architetto, decoratore, designer, cartellonista pubblicitario, scultore, ceramista, arredatore. L’esposizione, che muove da due opere emblematiche, la Fontana dei boccali (maiolica) e la Fonte della palude (bozzetto in bronzo), parte delle collezioni permanenti del MUVIT e del MOO Museo dell’Olivo e dell’Olio, si snoda attraverso 61 opere, tra scultura, arte grafica e medaglistica, realizzate dall’artista romano tra il 1898-99 e la fine degli anni Cinquanta, integrate da un gruppo di stoffe tessili del XIX-XX secolo collezionate dal Maestro, attento e aperto al fascino dell’arte tessile orientale.
Curata da Maria Grazia Marchetti Lungarotti e Francesco Tetro, la mostra è organizzata dalla Fondazione Lungarotti in collaborazione con l’Archivio del XX secolo di Latina, l’Archivio dell’Opera Duilio Cambellotti e la Galleria Russo di Roma, con il sostegno della Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura.

Duilio Cambellotti. Infiniti mondi
MUVIT Museo del Vino, Torgiano, 25 novembre 2023 – 7 aprile 2024

Per info e prenotazioni: 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it
Ufficio stampa: Patrizia Cavalletti Comunicazione 348 3386855 –info@patriziacavalletticomunicazione.it

CATALOGO DI MOSTRA: Duilio Cambellotti. Infiniti mondi, a cura di Maria Grazia Marchetti Lungarotti e Francesco Tetro, Futura Libri, Perugia 2023.

Sticky
Feb 29, 2024
Commenti disabilitati su Prorogata fino al 7 aprile la mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi al MUVIT

Christian Pabst Trio – venerdì 1 marzo 2024

Proseguono gli appuntamenti di Torgiano Winter: venerdì 1 marzo sarà protagonista la musica jazz con Christian Pabst Trio.
L’appuntamento è alle ore 21 presso la Sala Sant’Antonio di Torgiano con il concerto “The Palm Tree Line”: Christian Pabst – pianoforte, Francesco Pierotti -contrabbasso, Lorenzo Brilli – batteria.
Correderà l’evento, la mostra fotografica “Omaggio al Jazz” di Adriano Scognamillo.
L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.
L’incontro sarà preceduto da una cena presso l’Osteria del Museo alle ore 19.30 (€ 35,00 per persona), su prenotazione: osteriadelmuseo@lungarotti.it – 075 9886649.

INFO E PRENOTAZIONI:
MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it
Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it
Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

INDIRIZZI:
Sala Sant’Antonio, Piazza Sant’Antonio, 6 – Torgiano
Osteria del Museo, Corso Vittorio Emanuele II, 33 – Torgiano

Sticky
Feb 26, 2024
Commenti disabilitati su Christian Pabst Trio – venerdì 1 marzo 2024

Ambra Cenci – venerdì 16 febbraio 2024

Sesto incontro di Torgiano Winter: venerdì 16 febbraio un salto temporale per rivivere le atmosfere della Belle Epoque attraverso i racconti e gli “Scatti di stile” di Ambra Cenci.

L’appuntamento è alle ore 21 presso la Sala Sant’Antonio di Torgiano con la presentazione-spettacolo del libro di Ambra Cenci accompagnata dagli interventi di Emanuela Mari, soprano leggero.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.

L’incontro sarà preceduto da una cena presso l’Osteria del Museo alle ore 19.30 (€ 35,00 per persona), su prenotazione: osteriadelmuseo@lungarotti.it – 075 9886649.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it

Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

 

 

INDIRIZZI:

Sala Sant’Antonio, Piazza Sant’Antonio, 6 – Torgiano

Osteria del Museo, Corso Vittorio Emanuele II, 33 – Torgiano

 

Sticky
Feb 09, 2024
Commenti disabilitati su Ambra Cenci – venerdì 16 febbraio 2024

Stefano Senardi – venerdì 2 febbraio 2024

Proseguono gli appuntamenti di Torgiano Winter: venerdì 2 febbraio protagonista sarà la musica italiana attraverso ricordi e aneddoti del produttore discografico e direttore artistico Stefano Senardi.

L’appuntamento è alle ore 21 presso la Sala Sant’Antonio di Torgiano con “La Voce del Padrone”, ricordo di Franco Battiato e altri racconti, la presentazione del libro “La musica è un lampo” (Fandango Libri Editore, 2023) e la proiezione del film documentario che ripercorre tutta la poetica del Maestro Battiato, regia di Marco Spagnoli, vincitore del Nastro d’Argento 2023.

Correderà l’evento la mostra fotografica “Omaggio a Stefano Senardi” di Adriano Scognamillo.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.

L’incontro sarà preceduto da una cena presso l’Osteria del Museo alle ore 19.30 (€ 35,00 per persona), su prenotazione: osteriadelmuseo@lungarotti.it – 075 9886649.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it

Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

 

 

INDIRIZZI:

Sala Sant’Antonio, Piazza Sant’Antonio, 6 – Torgiano

Osteria del Museo, Corso Vittorio Emanuele II, 33 – Torgiano

Sticky
Gen 24, 2024
Commenti disabilitati su Stefano Senardi – venerdì 2 febbraio 2024

Denise Pardo – venerdì 19 gennaio 2024

Riprendono gli appuntamenti con Torgiano Winter e venerdì 19 gennaio sarà Denise Pardo ad inaugurare il nuovo anno con la presentazione del libro “La casa sul Nilo” (Neri Pozza Editore, 2022).

L’incontro si svolgerà presso la Sala Sant’Antonio di Torgiano alle ore 21; un brindisi concluderà la serata.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it

Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

 

INDIRIZZI:

Sala Sant’Antonio, Piazza Sant’Antonio, 6 – Torgiano

Sticky
Gen 11, 2024
Commenti disabilitati su Denise Pardo – venerdì 19 gennaio 2024

Vittorio Sgarbi – Martedì 5 dicembre 2023

Secondo appuntamento con Torgiano Winter: martedì 5 dicembre presso la Sala Ottobrata de Le Tre Vaselle (ore 21) il critico e storico dell’arte Prof. Vittorio Sgarbi presenterà il suo libro “Scoperte e rivelazioni. Caccia al tesoro dell’arte” (La nave di Teseo).

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti; si consiglia la prenotazione.

L’incontro sarà preceduto da una cena presso l’Osteria del Museo alle ore 19.30 (€ 35,00 per persona), su prenotazione: osteriadelmuseo@lungarotti.it – 075 9886649.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

MUVIT Museo del Vino – 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Fondazione Lungarotti – 075 985486 – fondlung@lungarotti.it

Ufficio Stampa – 348 3386855 – info@patriziacavalletticomunicazione.it

 

INDIRIZZI:

Le Tre Vaselle Resort & Spa, Via Garibaldi, 48 – Torgiano

Osteria del Museo, Corso Vittorio Emanuele II, 33 – Torgiano

Sticky
Nov 29, 2023
Commenti disabilitati su Vittorio Sgarbi – Martedì 5 dicembre 2023

Mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi Dall’Archivio del XX secolo-Latina ai Musei della Fondazione Lungarotti-Torgiano

Dal 25 novembre 2023 il MUVIT Museo del Vino apre le sue porte alla mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi a cura di Maria Grazia Marchetti Lungarotti e Francesco Tetro. L’esposizione si snoda attraverso 61 opere, tra scultura, arte grafica e medaglistica, realizzate dall’artista romano tra il 1898-99 e la fine degli anni Cinquanta, a testimoniare la poliedricità dell’artista artigiano. Le opere sono integrate da un gruppo di stoffe tessili del XIX-XX secolo collezionate dal Maestro, attento e aperto al fascino dell’arte tessile orientale. Tutto dialoga in perfetta armonia con le raccolte antiche, moderne e contemporanee del museo che le ospita e che, non a caso, già annovera alcune eloquenti opere di Cambellotti tra le sue collezioni. Un rimando continuo al sapere, all’osservare, al cogliere l’essenza delle cose, al comunicare: armonia e sintonia che confluiscono in un unicum tra le due anime, quella dell’artista e quella del Museo. I temi prediletti qui esposti, selezionati dai curatori della mostra e che l’artista affronta nel corso della sua ampia attività, tra la fine dell’Ottocento e i primi cinquant’anni del Novecento, spaziano dalle arti decorative ceramiche e bronzee alla grafica degli ex libris, dalla pubblicità commerciale a quella teatrale, dall’interesse per il dinamismo, dai bozzetti per il manifesto della Balilla dell’Impero alla medaglistica, dai progetti di fontane – posto d’onore occupano in questo senso la Fontana dei boccali (maiolica) e la Fonte della palude (bozzetto in bronzo) delle collezioni Lungarotti – al tema arboreo che riproduce anche in pittura, dal decoro di pesci e spine di grano di oggetti funzionali al pasto al tema pacifista.

Organizzata dalla Fondazione Lungarotti in collaborazione con l’Archivio del XX secolo di Latina, l’Archivio dell’Opera Duilio Cambellotti e la Galleria Russo di Roma, con il sostegno della Direzione Generale Educazione, la mostra inaugurerà il 25 novembre e sarà visitabile dal 26 novembre 2023 al 1 marzo 2024.

La mostra si inserisce nel calendario di Torgiano Winter e inaugura la seconda edizione della manifestazione.

Duilio Cambellotti. Infiniti mondi

MUVIT Museo del Vino, Torgiano, 25 novembre 2023 – 1 marzo 2024

Vernissage sabato 25 novembre, ore 17.30

Per info e prenotazioni: 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

Ufficio stampa: Patrizia Cavalletti Comunicazione 348 3386855 –info@patriziacavalletticomunicazione.it

CATALOGO DI MOSTRA: Duilio Cambellotti. Infiniti mondi, a cura di Maria Grazia Marchetti Lungarotti e Francesco Tetro, Futura Libri, Perugia 2023.

Sticky
Nov 16, 2023
Commenti disabilitati su Mostra Duilio Cambellotti. Infiniti mondi Dall’Archivio del XX secolo-Latina ai Musei della Fondazione Lungarotti-Torgiano