cantine

22 Marzo – Giornata Mondiale dell’acqua

22 Marzo – Giornata Mondiale dell’acqua

Sticky
Mar 19, 2016

Celebra il millenario sodalizio tra acqua e vino la Fondazione Lungarotti che, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, martedì 22 marzo aprirà le porte del Museo del Vino e del Museo dell’Olivo e dell’Olio con un programma tutto dedicato al più prezioso liquido terrestre. “Acqua, bene sacro e profano: dall’Ultima cena alle pratiche contro il malocchio” è il titolo del percorso tematico che accompagnerà i visitatori alla riscoperta di un legame, quello tra acqua e vino, che parte dalla terra e si salda nel bicchiere. Fin dall’antichità, infatti, il nettare di Bacco veniva consumato diluito con l’acqua, così come imposto dai rituali propri del simposio greco e nei banchetti etruschi, raffigurati nelle urne cinerarie in esposizione al Muvit. Compagni inseparabili sulla tavola, acqua e vino si incontrano sul confine tra sacro e profano, nelle parabole evangeliche come le Nozze di Cana e nei riti liturgici, dove proprio la fusione di acqua e vino nel calice durante l’Eucarestia rappresenta il suggello dell’unione tra il sangue di Cristo e gli uomini.

Dalla vigna all’uliveto, la corretta gestione delle risorse idriche da sempre genera le premesse per la produzione del miglior vino e olio, altro protagonista della produzione e delle collezioni targate Lungarotti che, insieme all’acqua, veniva utilizzato nelle ricette della tradizione popolare per eliminare il malocchio. La visita guidata al Muvit e al Moo svelerà anche gli amuleti e gli strumenti utilizzati per queste pratiche propiziatorie della buona sorte. L’ingresso ai Musei (al prezzo ridotto di 5,00€/pax) comprende la visita alle cantine Lungarotti e la visita tematica guidata alle collezioni.

Istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, la Giornata Mondiale dell’Acqua rappresenta innanzitutto un invito al consumo consapevole di questo bene prezioso, ancora inaccessibile a quasi 750 milioni di persone in tutto il mondo. Da molti anni Lungarotti ha intrapreso la strada di una viticoltura ecosostenibile, prestando un’attenzione sempre crescente all’utilizzo delle risorse idriche. In campagna vengono utilizzate delle sonde con sensori a diversa profondità nel terreno che consentono di individuare il reale fabbisogno di acqua da parte delle piante, eliminando gli sprechi nell’utilizzo del sistema di irrigazione a goccia usato per le uve bianche; per facilitare il ricostituirsi delle risorse idriche durante l’inverno, dopo la vendemmia il terreno viene lavorato per permettere all’acqua piovana di meglio penetrare nel suolo, mentre una lavorazione superficiale e molto fine del terreno nelle estati asciutte consente di evitare un’eccessiva evaporazione. Ma sono numerosi anche i progetti in cantina che spingono in direzione di una produzione vinicola col minor impatto ambientale possibile. L’acqua refrigerata utilizzata per controllare la temperatura in fase di fermentazione e di stoccaggio viene poi recuperata e di nuovo raffreddata per evitare di sprecare questo bene così prezioso.

 

 

Visita guidata Acqua, bene sacro e profano: dall’Ultima cena alle pratiche contro il malocchio

MUVIT Museo del Vino
Martedì 22 marzo, dalle 15.00 alle 17.00

partecipazione gratuita su prenotazione (entro domenica 20 marzo, min 15 pax)

 

Info: 075 9880200 – prenotazionimusei@lungarotti.it

  • Facebook fan page

  • FOLLOW US

  • Contatti

    email Cantina: lungarotti@lungarotti.it
    tel Cantina: +39 075 988661

    tel. visite e degustazioni: +39 075 9886649
    email visite e degustazioni: enoteca@lungarotti.it

    Indirizzo:
    Visite e Uffici: Viale G. Lungarotti 2 - 06089 Torgiano (PG) ITALY
    carico e scarico merci: Viale G. Lungarotti 4 - 06089 Torgiano (PG) ITALY