Torre di Giano

Bianco di Torgiano DOC

Bianco fresco, paglierino con riflessi verdognoli, fruttato, con profumi lunghi e intensi dai netti richiami agrumati, fiori bianchi e macedonia fresca; asciutto, di buona struttura, ha evoluzione fragrante con delicata vena acidula, e lungo retrogusto.

Uve

Vermentino,Trebbiano e Grechetto , raccolte a inizio settembre. Doppio Guyot; 4.000 ceppi/ha; resa; ql 90/ha

Vinificazione

Prodotto esclusivamente da mosto fiore, dopo breve criomacerazione è vinificato in acciaio a freddo

Abbinamenti

Eccellente aperitivo, in abbinamento con bruschette e crostini. Accompagna con eleganza paste con verdure, vellutate con verdure di stagione, pesce e frutti di mare, zuppa di cipolle, formaggi a pasta molle, anche cotti, e norcinerie

Formato

ml 375; ml 750

Curiosità

Il nome di questo vino è strettamente legato a quello del paese di Torgiano. Questo deriva da una torre presente in epoca romana e dedicata al dio Giano, poi ricostruita in epoca medioevale che ne è oggi il simbolo, la Torre di Giano.

Downloads

Schede vino, etichette e bottle cut

apri la chat
Lungarotti chat
Buongiorno!
Come possiamo aiutarla?